Lutto per la scomparsa del giornalista Gerardo Pinto

23/01/2017

Tipo: Fitarco


La scorsa notte è venuto a mancare all'età di 69 anni, dopo una lunga malattia, il giornalista Gerardo Pinto. La FITARCO si stringe al dolore della compagna Paola Faga per la scomparsa di un vero "amico del tiro con l'arco"


La scorsa notte è venuto a mancare all'età di 69 anni, dopo una lunga malattia, il giornalista Gerardo Pinto.
Il Presidente Mario Scarzella, il Consiglio federale e il Capo Ufficio Stampa FITARCO esprimono le loro più sentite condoglianze a Paola Faga, compagna di Gerardo, e alla Famiglia Pinto in questo momento di dolore. 

Gerardo Pinto è stato a tutti gli effetti un grande amico del tiro con l'arco, pubblicando negli ultimi anni sulle pagine de Il Gazzettino decine di articoli relativi alle gesta degli arcieri azzurri, realizzando interviste e numerosissimi servizi incentrati anche sull'attività giovanile e dirigenziale in ambito locale e Nazionale.  

Giornalista da sempre spinto da grande competenza e immancabile passione, aveva iniziato la sua attività nel 1969 come collaboratore de Il Mattino e per il Corriere di Napoli, collaborando anche con i settimanali sportivi Sport Sud e Lo Sport del Mezzogiorno.Dal 1972 è stato collaboratore e dal 1994 corrispondente dalla Campania, di Tuttosport, giornale per il quale ha scritto di atletica leggera, nuoto, pallanuoto, pugilato, canottaggio e tiro con l'arco. Dal 2003 al 2009 membro della "Commissione Contratto" della Federazione Nazionale della Stampa Italiana, nel 2008 ha pubblicato per l'editrice Zona il saggio "Good Morning Olympia", nel quale ha raccontato le storie accanto alle vicende politiche del loro tempo di numerosi atleti protagonisti alle Olimpiadi.Negli ultimi anni la collaborazione con Il Gazzettino, dove ha pubblicato settimanalmente articoli che riguardavano la disciplina arcieristica. Non ultime le interviste realizzate dopo i Giochi Olimpici di Rio de Janeiro agli azzurri Marco Galiazzo e Guendalina Sartori. 

Il funerale si terrà domani alle 10.30, presso il cimitero di Caserta.




Torna indietro